Epifania: torna per la quarta edizione il presepe vivente per le vie del centro

clicca sull’originale

Le riuscite iniziative del « Na­tale all’Annunziata, iniziate con il «Cantanatale», proseguite con il concerto gospel del coro «Voi­ce of Joy», l’allestimento del pre­sepe in piazza Garibaldi e la mo­stra dei presepi nel chiostro che resterà aperta fino al 6 gennaio, si concluderanno, come vuole la tradizione, con l’imponente e sempre suggestivo «Corteo dei Magi» di dopodomani. L’evento, alla sua quarta edi­zione, è stato illustrato ieri mat­tina nella Sala Padre Lino dell’Annunziata dal superiore del convento padre Vittorio Schiavetta, Chiara Corradi e Fio­rio Manghi, presidente del Cen­tro sportivo italiano, che affian­ca la sezione di Parma degli «Amici del presepio» nell’orga­nizzazione «di un evento – ha esordito Manghi – che tutti gli anni raduna tantissime perso­ne». Il corteo partirà alle 15.30 da piazza Duomo preceduto dagli sbandieratoli in rappresentanza delle cinque porte della città (Porta Nuova, Porta San Miche­le, Porta San Francesco, Porta Santa Barnaba e Porta Santa Croce) e si snoderà lungo strada Cavour, piazza Garibaldi, strada Mazzini, Ponte di Mezzo, strada D’Azeglio per raggiungere la chiesa dell’Annunziata dove, ad attendere i Magi, dinanzi all’al­tare, sarà posta una Natività vi­vente. Accompagneranno i Magi a ca­vallo, impersonati dai cavalieri di «Orizzonti a Cavallo», i «Cantori del mattino» di Noceto nei panni dei pellegrini in tragitto per an­dare ad adorare il Bambino. Non potevano mancare gli zampogna­ri con i bravi musici della «Com­pagnia del Lomo» diretti da Lino Mognaschi e il gruppo storico dei «Margheritini» che eseguiranno pastorali natalizie. Impreziosirà il corteo il gruppo degli sbandie­ratoli e dei musici di Fornovo. Inoltre, anche quest’anno, per la gioia dei più piccini sfileranno gli animali addomesticati dell’«Arca di Tom». All’interno della chiesa, mentre le varie fasi del corteo saranno commentate da Chiara Corradi che inviterà i fedeli ad un momento di rifles­sione sul significato cristiano dell’Epifania, si esibiranno le vo­ci bianche di «Ars Canto» dirette da Gabriella Corsaro con l’ac­compagnamento di Carla They all’arpa, Svetlana Kononenco all’organo e William Tedeschi al­l’armonica a bocca. «Il tema che ci guiderà que­st’anno – ha detto Chiara Corradi degli Amici del Presepio – sarà il viaggio dei Re Magi, duemila an­ni fa, e il nostro viaggio di donne e uomini del terzo millennio ver­so Gesù». « Il corteo dei Magi – ha osservato padre Schiavetta – vuole significare, oltre ad una rievocazione storica, anche e so­prattutto un momento di con­divisione e trasmissione dei va­lori cristiani del Natale». ♦


GAZZETTA DI PARMA venerdì 4 gennaio 2013  Lorenzo Sartorio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.