Articoli‎ > ‎

Voci, arpa e oboe in Ognissanti per I Care Network

pubblicato 6 mag 2017, 01:08 da Stefano Zanetti
Sabato nella chiesa di Ognis­santi in via Bixio andrà in scena un importante concerto benefi­co che vedrà la presenza di Carla They all’arpa e Silvia Mori all’o­boe, un duo di recente forma­zione che ha già ottenuto un no­tevole successo alla chiesa della Steccata nei giorni scorsi. Ospiti d’onore saranno le cantanti Lo­retta Liberato, corista presso il teatro Regio e Renata Campa­nella, finalista al concorso inter­nazionale voci verdiane, che in­terpreteranno alcune arie d’ope­ra e celebri colonne sonore. Ver­ranno eseguiti brani di Mancini, Pachelbel, Rota, Morricone, Puccini, Arlen e Gershwin. Il Progetto rIcerCARE, appar­tenente al più importante Net­work del volontariato italiano, I Care Network (www.icare-italia.org),sostiene la ricerca scien­tifica senza uso di animali e real­mente efficace per la salute uma­na, attraverso la diffusione dei metodi di ricerca alternativi. Il progetto, realizzato e sostenuto esclusivamente da volontari e coordinato dal dottor Massimo Tettamanti, è stato il primo a portare in Italia i corsi universitari teorico-pratici sulle nuove tecnologie innovative e alterna­tive alla sperimentazione ani­male. È finora riuscito ad affer­marne la validità in diversi cen­tri universitari (Genova, Trieste, Pavia, Verona, La Sapienza di Roma), riscattando e riabilitan­do nel tempo oltre 19.000 ani­mali da laboratorio, che vengo­no recuperati e riabilitati gra- zie agli sforzi dei volontari del Progetto. La ricerca alternativa alla sperimentazione animale viene finanziata in maniera sim­bolica e irrisoria. Per questo i vo­lontari realizzano iniziative ed eventi in tutta Italia che possano esserci di supporto, consideran­do che ogni progetto di ricerca ha un costo medio di circa 20.000 euro per la formazione dei ricercatori e l’acquisto delle biotecnologie avanzate. L’in­gresso sarà ad offerta libera, ini­zio alle 20,45, seguirà un rinfre­sco.

GAZZETTA DI PARMA  26 aprile 2017
Ċ
Stefano Zanetti,
6 mag 2017, 01:08
Comments