Articoli‎ > ‎

Un concerto per San Giuseppe tra letture di brani d'autore e le note dell'arpa di Carla They

pubblicato 9 gen 2019, 09:54 da Stefano Zanetti
Appuntamento dedicato alla paternità declinata in tutte le sue sfaccettature domenica pomeriggio (ore 16) nella cripta.
REGGIO EMILIA. Il concerto spirituale che si svolgerà quest'anno domenica nella cripta della Cattedrale di Reggio Emilia alle 16, sarà dedicato esplicitamente alla paternità, ricordando la figura di San Giuseppe, padré putativo di Gesù. Il titolo del concerto spirituale ci ricorda brevemente quanto dissero di lui i Vangeli Apocrifi:“...et nomen patri eius Joseph erat”.
IL FILO ROSSO
Attraverso la figura di San Giuseppe, silenziosa e discreta, verrà tracciata una lunga linea culturale e spirituale che ci parlerà della figura del “padre”, identificando l'archetipo che attraversa la storia della cultura occidentale. I testi, scelti da Franco Ferrari, Monica Incerti Pregreffi, Lucio Lodesani e Veronica Strazzullo, che saranno i lettori dei brani, procedono da alcuni frammenti dei poemi classici greci (Iliade e Odissea) e latini (Eneide), a brani di autori contemporanei (Camilleri, Celestini, Guzzi, Ledda e Petrucci), passando per i Vangeli Apocrifi, Shakespeare, Balzac, Dostojevskij e alcuni scrittori e poeti del '900, tra i quali Ginzburg, Hughes, Neruda e Quasimodo. La paternità sarà declinata durante il concerto nelle sue molteplici sfaccettature: da violenza vendicatrice a guida spirituale, da possesso autoritario a sentimento tenero e commosso, da gesto involontario a potenza creatrice. Ma altre e più fini osservazioni potrà trarre il raffinato uditore che interverrà all'evento.
IN MUSICA
A collegare tra loro i vari aspetti della identificazione “patema”, serviranno anche le suggestive note dei brani musicali, offerti dalla talentuosa arpista parmense Carla They, la quale, come novità di quest'anno,creerà al momento improvvisazioni musicali. Arpeggi e temi musicali, creati sul momento, sottolineeranno e commenteranno efficacemente le declinazioni dei testi poetici e in prosa che rappresentano il cuore del progetto.
L’ORGANIZZAZIONE
Il concerto spirituale in cripta è ad entrata libera e gratuita, limitatamente ai posti disponibili. L'evento è l'ultimo tra quelli inseriti nell'ambito della Rassegna “Musica Intorno al Fiume” 2018, organizzata dall’Associazione “Giuseppe Serassi”.
Si deve alla disponibilità del parroco della cattedrale, Don Daniele Casini, e alla sensibilità dell'Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme, delegazione di Reggio Emilia, l'organizzazione e l'offerta dell'evento a tutti i cittadini di Reggio e provincia.

GAZZETTA DI REGGIO VENERDÌ 4 GENNAIO 2019 
Ċ
Stefano Zanetti,
9 gen 2019, 09:54
Comments