Articoli‎ > ‎

Solidarietà tra parole, arpeggi e voce

pubblicato 11 giu 2012, 03:16 da Stefano Zanetti
Applaudita esibizione di They, Azimonti e Quintavalla a Villanova
Le Verdissime, com, guidate dal presidente Luciana Dallari, hanno riproposto Con te per sempre unita, il viaggio sentimentale nell’Italia di Ver­di, in occasione del suo com­pleanno, all’ospedale di Villa- nova. Lo spettacolo, già porta­to in scena lo scorso luglio a Grazzano Visconti ha visto im­pegnate, oltre all’arpista Carla They e all’attrice Alessandra A- zimorìti, anche la soprano Ali­ce Quintavalla. La sua voce è stata l’elemento di innovazio­ne che si è inserito tra la subli­me interpretazione di Azimon- ti e l’eleganza e abilità di They. Le letture tratte dal racconto Senso di Camillo Boito erano intervallate dai brani lirici ver­diani tra cui: Tacea la notte pla­cida da II Trovatore, Non so le tetre immagini da II Corsaro, Pace mio Dio e La Vergine degli Angeli da La Forza del Destino e Addio al passato da La Traviata. Il tutto accompagna­to dalle note talvolta soavi, tal­volta incalzanti dell’arpa che scandivano il ritmo della lettu­ra e davano anima al canto. Un’unione di forme artistiche estremamente funzionale e suggestiva dal punto di vista e- motivo, capace di soddisfare i vari gusti del pubblico ma so­prattutto capace di trasformare note e parole in immagini vive. E’ stato davvero facile, pur in un contesto assolutamente non stimolante artisticamente, sentire la passione con cui la contessa Livia Serpieri si inna­mora del tenente Mahler, cede al suo ricatto e, accecata dalla rabbia, si vendica del tradi­mento condannandolo a mor­te. Tantissimi gli applausi rega­lati alle artiste, sia sul finale dell’esibizione che in corso d’opera.

Valentina Paderni  -  LIBERTA' 11 OTTOBRE 2011
Ċ
Stefano Zanetti,
11 giu 2012, 03:16
Ċ
Stefano Zanetti,
11 giu 2012, 03:16
Ċ
Stefano Zanetti,
11 giu 2012, 03:16
Comments