Articoli‎ > ‎

Ricerca senza animali: un concerto per aiutarla

pubblicato 6 mag 2017, 01:03 da Stefano Zanetti
Si terrà sabato presso la Chiesa di Ognissanti a Parma “Classical beau- ties”, concerto di beneficenza afavore del Progetto “ricerCARE” di “I-Care Network” a cui sarà interamente de­voluto l’incasso della serata. 
«Il Progetto “ricerCARE” - si legge in una nota - sostiene la ricerca scien­tifica senza uso di animali e realmente efficace per la salute umana, attraver­so la diffusione dei metodi di ricerca alternativi. 
Il progetto, realizzato e sostenuto esclusivamente da volontari e coordi­nato dal dott. Massimo Tettamanti, è stato il primo a portare in Italia i corsi universitari teorico - pratici sulle nuo­ve tecnologie innovative e alternative alla sperimentazione animale. 
È finora riuscito ad affermarne la va­lidità in diversi centri universitari (Ge­nova, Trieste, Pavia, Verona, La Sa­pienza di Roma), riscattando e riabi­litando nel tempo oltre 19.000 animali da laboratorio, che vengono recupe­rati e riabilitati grazie agli sforzi dei volontari del Progetto». 
Ad interpretare brani proposti di Arlen, Gershwin, Mancini, Morricone, Rota e Webber sarà l’ensemble forma­to da Silvia Mori all’oboe, Carla They all’arpa e dalla cantante Loretta Li­berato. 
L’inizio del concerto è previsto per le ore 20.45. Aseguire sarà offerto al pubblico intervenuto un piccolo rinfresco. Per info e prenotazioni, tel. 334/3010371 e 331/4936865.0 R.R.

GAZZETTA DI PARMA 23 aprile 2017
Ċ
Stefano Zanetti,
6 mag 2017, 01:03
Comments