Articoli‎ > ‎

Il suono e il segno - Esplorando i sentieri della musica nel mondo

pubblicato 4 gen 2019, 06:12 da Stefano Zanetti
IL DUO AZUSA KUBO E CARLA THEY. II concerto di sabato alle 17 rientra anche nell’iniziativa «I like Parma».
Torna la rassegna «Il suono e il segno», forte del consenso riscosso nelle due passate edizioni. Organizzata da Comune di Parma - Casa della Musica in collaborazione con Fondazione Arturo Toscanini, questa serie di quattro appuntamenti gratuiti, in calendario alle ore 17, sarà ospitata dalla Casa del Suono negli spazi della ex-chiesa di Santa Elisabetta in piazzale Salvo D’Acquisto. Spiegano gli organizzatori: «Si tratta di appuntamenti diversi tra loro ma che esplorano i sentieri della musica con un’attenzione e con una diversificazione dei programmi adatta alle peculiarità sonore di un luogo che nasce per studiarne le caratteristiche».
PROGRAMMA
Il debutto, oggi alle 17, è affidato al Penta-clocks Ensemble, diretto da Roger Catino e composto anche dai percussionisti Stefano Barbato, Paolo Grillenzoni, Denise Miraglia, Martino Mora. Il programma prevede tanto musiche scritte espressamente per questo tipo di strumenti fino alla Verdiana Overture su musiche di Verdi, alla Toccata e fuga in re minore di Bach e all’originale Roger Table Sound dello stesso Roger Catino.
Si prosegue sabato 13 ottobre con un concerto che fa parte anche della rassegna «I like Parma»: il duo composto dal soprano Azusa Kubo e dall’arpista Carla They eseguirà un variegato programma, in grado di andare da Händel, con la memorabile Aria dal Rinaldo «Lascia ch’io pianga» alla tradizionale canzone giapponese. 

GAZZETTA DI PARMA  
GIOVEDÌ 11 OTTOBRE 2018 R.S.
Ċ
Stefano Zanetti,
4 gen 2019, 06:12
Comments